Petrolio, speculazioni sul barile a quindici dollari

di Carlo Valuta Commenta

Scommettitori tutt'altro che fiduciosi per il 2016.

Durante le ultime ore il petrolio pare aver trovato un supporto al quale adagiarsi, interrompendo la caduta al ribasso delle quotazioni che si è visto nei tempi recenti.

Tuttavia, potrebbe trattarsi di una pausa solo temporanea, in attesa di una nuova tempesta. Lo credono almeno quegli speculatori che hanno scommesso sul ribasso del barile, acquistando contratti derivati (delle opzioni) che li ripagheranno solo se il greggio scenderà sotto 15 dollari al barile il prossimo anno. Insomma, dagli attuali 36 dollari circa intorno ai quali stazionano Brent e Wti, significa che qualcuno si augura qualcosa di più di un dimezzamento dei corsi.

Come rammenta Bloomberg, questa ulteriore visione ‘da orsi’ – cioè ribassista – sulle quotazioni dell’oro nero si lega alla decisione dell’Opec di non mettere limiti alla sua produzione, al ritorno sul mercato accelerato da parte dell’Iran post-accordo sul nucleare, e alla resilienza di Paesi come la Russia, che nonostante la situazione di crisi continuano a pompare a pieno ritmo. “Pensiamo che l’eccesso di offerta continui durante il prossimo anno”, ha scritto in un report Jeffrey Currie, a capo della ricerca sulle materie prime per Goldman Sachs, spiegando che c’è il rischio di vedere il prezzo del petrolio a 20 dollari, anche a causa del clima mite che sta riducendo la domanda per i riscaldamenti.

I dati sulle opzioni acquistate dagli speculatori arrivano invece dal New York Mercantile Exchange e U.S. Depository Trust & Clearing Corp., secondo i quali si arriva appunto a scommetere fino a un livello di 15 dollari. Un indicazione che viene recepita come un’idea di massima espressa dal mercato sui prezzi che si potranno vedere nei prossimi anni. I maggiori volumi di acquisto, a dire il vero, si sono verificati per la fascia di derivati che indicano il Wti tra i 20 e i 30 dollari al barile il prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>