Previsioni azioni ad alto rendimento 2012

di Gianni Puglisi Commenta

Tutti coloro che che investono utilizzando la strategia di investimento The Dog of The Dow, che consiste nel puntare sui...

Tutti coloro che che investono utilizzando la strategia di investimento The Dog of The Dow, che consiste nel puntare sui dieci titoli che presentano il dividend yield più elevato, sono interessati alla classifica dei titoli ad alto rendimento.

Restringendo il campo all’Ftse Mib, ossia l’equivalente italiano del Dow Jones, nel corso dei 2011 chi ha investito utilizzando la suddetta strategia ha incassato un rendimento in termini di cedole distribuite del 5,1%, ossia un valore superiore rispetto a quello del mercato e ai titoli di Stato di pari durata, nonostante l’elenco comprendeva anche azioni come Fondiaria Sai e Lottomatica, che non hanno distribuito dividendi ai propri azionisti.

COME DIFENDERE GLI INVESTIMENTI

Per quanto riguarda il 2012, in particolare, nella lista dei titoli ad alto rendimento si confermano A2A (13,8%), Eni (6,2%), Enel (8,9%), Mediaset (16,4%), Snam Rete Gas (6,8%) e Terna (8,1%). Tra le new entry figurano invece Finmeccanica (14,3%), Banca Popolare di Milano (10,6%), Telecom Italia (7,1%) e Monte dei Paschi di Siena (6,7%).

TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

La strategia The Dog of The Dow, ricordiamo, prevede che i titoli ad alto rendimento debbano essere acquistati tutti con lo stesso peso e conservati nel proprio portafoglio per l’intero anno, al termine del quale i titoli non più presenti nella lista vanno sostituiti con quelli nuovi.

Nel corso del 2011 la suddetta teoria ha dato i suoi frutti anche negli USA. I dieci titoli della lista hanno infatti fatto meglio del Dow Jones con un 3,86% rispetto al 2,79% del mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>