Previsioni mercati reddito fisso prossimi mesi

di Carlo Valuta Commenta

Quest’anno si prospetta particolarmente importante per quanto riguarda gli investitori del mercato obbligazionario, a causa delle probabili decisioni di Politica Monetaria.

>  Analisi e previsioni asset allocation prossimi mesi

“I vari esperti del nostro gruppo sottolineano come esistano ancora vari fattori che possono innescare della volatilità sui mercati”, introduce la discussione sulle prospettive dei mercati obbligazionari nel 2014 Antonio Bottillo, Amministratore Delegato per l’Italia di Natixis Global Asset Management. Secondo Bottillo “oggi più che mai la componente obbligazionaria dei portafogli va quindi gestita in un’ottica differente per poter affrontare le mutate condizioni di mercato. Tale considerazione vale ancor più per gli investitori italiani, da sempre interessati al mercato del reddito fisso e spesso con una rilevante componente obbligazionaria in portafoglio. Attenta selezione, flessibilità nel gestire diverse condizioni di mercato, diversificazione tra fonti di rendimento che sappia considerare anche segmenti del mercato come high yield, obbligazioni convertibili, credito strutturato, sono solo alcune delle capacità of ferte dai nostri gestori, tutte focalizzate alla costruzione di portafogli più robusti e durevoli”, spiega il board di Natixis Global Asset Management.

Previsioni indici azionari 2014, periodo complesso

Considerando il quadro economico mondiale, oggi più stabile, e una crescita lievemente più sostenuta negli Stati Uniti, Elaine Stokes, Fixed-Income Manager Loomis, Sayles & Company non è sorpresa dal fatto che la Fed comincerà a ridurre gli acquisti mensili di bond nel corso del mese di gennaio. Lo scorso 18 dicembre, i vertici della Fed hanno deciso di ridurre gli acquisti mensili di asset da 85 a 75 miliardi di dollari a fronte delle migliori prospettive per l’economia statunitense.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>