Alleanza BP Rosneft per perforazioni nell’Artico

di Alessandro Bombardieri Commenta

BP e Rosneft hanno annunciato un'alleanza strategica per lo sfruttamento delle risorse nell'Artico.

BP e Rosneft, due colossi del settore del petrolio, hanno annunciato un’alleanza strategica per lo sfruttamento delle risorse nell’Artico.

Secondo quanto deciso Rosneft avrà il 5% di BP mentre BP avrà in cambio il 9,5% di Rosneft.

Con questa operazione la partecipazione di BP in Rosneft sale al 10,8%. In questo accordo sono stati fondamentali gli interventi dei governi britannico e russo, che hanno avuto un ruolo molto importante per portare a termine l’accordo.

Non a caso Igor Sechin, Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Rosnef e vice del Premier Vladimir Putin, ha voluto ringraziare ufficialmente David Cameron, Primo Ministro del Regno Unito, per il sostegno mostrato nell’operazione.

L’incontro decisivo c’è stato venerdì scorso, con Bob Dudley, CEO di BP, che ha visto a Mosca Putin. Con questo accordo BP aumenta la sua presenza in Russia, dove tra l’altro è già presente con la joint venture con TKN.

Viceversa Rosneft potrà sfruttare la tecnologia di BP per le perforazioni nella regione polare.

Le due società si concentreranno infatti sul Mare di Kara (125 mila km quadrati) che secondo gli esperti contiene 5 miliardi di tonnellate di greggio e 10 bilioni di metri cubi di gas naturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>