Borsa di Tokyo frenata dalla Cina

di Alessandro Bombardieri Commenta

I titoli della borsa di Tokyo che dipendono molto dalla domanda cinese hanno perso terreno in maniera importante...

In avvio di ottava, la borsa di Tokyo ha chiuso poco mossa, con l’indice Nikkei che ha guadagnato lo 0,1% a quota 10.502,86 punti e il Topix che ha perso lo 0,2% a 928,73 punti.

La decisione della Cina di alzare di altri 50 punti base il coefficiente delle riserve obbligatorie delle banche ha influito negativamente sul mercato giapponese, che è stato frenato da questo intervento del governo cinese.

Non a caso i titoli della borsa di Tokyo che dipendono molto dalla domanda cinese hanno perso terreno in maniera importante: Hitachi Construction Machinery ha ceduto l’1,3%, Kubota ha perso lo 0,5% e Komatsu lo 0,9%.

UBS ha tagliato il suo rating sul titolo di Bridgestone, il primo produttore al mondo di pneumatici, portandolo da Buy a Neutral. Il titolo Bridgestone ha ceduto in borsa lo 0,9% in seguito a questo taglio.

I titoli dei semiconduttori hanno ancora beneficiato dell’ottima trimestrale presentata settimana scorsa da Intel, con Advantest che ha guadagnato l’1,4%, Tokyo Electron il 3,4% e Dainippon Screen Manufacturing il 3,8%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>