Brembo sbarca nel settore auto mid-premium

di Alessandro Bombardieri 1

Il polo produttivo ceco farà capo a Brembo Czech, nuova società costituita appositamente.

Per Brembo questo è un periodo di grandi novità, infatti dopo essere entrata a far parte della lista di fornitori selezionati di Ford, l’azienda bergamasca ha anche potuto festeggiare alla notizia che dal prossimo 24 settembre sarà legale anche in Italia modificare l’impianto frenante di auto e moto con uno migliore omologato.

La società lombarda ha adesso deciso di investire in Repubblica Ceca, dove è stato creato un nuovo centro produttivo a Ostrava, nel quale saranno prodotti sistemi per auto del settore mid-premium (berline di media e alta gamma), allargando così il mercato del gruppo, ad oggi limitato a supercar e macchine di lusso.

Il polo produttivo ceco farà capo a Brembo Czech, nuova società costituita appositamente, con un fatturato previsto di 55 milioni di euro nel 2014 e una produzione di oltre 1,5 milioni di pinze freno e fuselli.

Brembo ha fatto sapere di avere già acquisito progetti da Land RoverBmw, General Motors e Audi.

I vantaggi di avere un impianto frenante Brembo in alluminio invece che i classici in ghisa è chiaramente quello della riduzione del peso complessivo, che porta anche a minori emissioni, ma ovviamente permette frenate migliori.

Brembo, che fornisce questo tipo di servizi già da molti anni negli Usa, vedrà così aprirsi un nuovo mercato, come prevedono anche gli analisti di Mediobanca, i quali però reputano difficile quantificare i guadagni che porterà. Ad ora sul titolo viene confermato rating outperform e target price a 6,5 euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>