Caro benzina: addio al prezzo unico in italia

by Redazione Commenta

Da oggi la benzina non avrà più un prezzo unico in tutta Italia, ma potrà variare da provincia a provincia...

Da oggi la benzina non avrà più un prezzo unico in tutta Italia, ma potrà variare da provincia a provincia.

Ad esempio, ad Abbiategrasso, provincia di Milano, il gasolio potrebbe avere un costo inferiore di 6 centesimi rispetto al costo dello steso in provincia di Pavia.

Le prime compagnie che hanno deciso di adottare questa differenziazione dei prezzi sono la Shell e la Esso, che hanno deciso di iniziare ad applicare questa differenziazione di prezzi a partire tra tre settimane.



Le conseguenze di questa decisione sono una maggiore competizione a livello locale, rendendola ancora più “aspra” rispetto a quella attualmente in corso tra le regioni. Ad esempio, in Molise e in Liguria il costo del carburante è più alto di 2.58 centesimi a litro, a causa di un sovraprezzo che finisce nelle casse della regione.

D’altra parte, questo potrebbe comportare dei grossi disagi per i benzinai delle provincie meno fortunate. I benzinai, infatti, hanno spesso margini dell’ordine di 3 o 4 centesimi.

Cosi facendo, non avrebbero potenzialità per competere.

Ora ci si chiede in quali provincie il carburante potrebbe arrivare a costare meno. Le compagnie non lo rendono noto, ma sicuramente ci saranno minori costi in quelle provincie vicine ai depositi di carburante, come Genova o Venezia.

Gijino

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>