Elon Musk mette in vendita altre azioni del marchio Tesla

di Daniele Pace Commenta

La notizia è chiaramente di quelle che riescono a far sempre rumore, specialmente nel caso in cui il protagonista corrispondi a un istrionico personaggio detto Elon Musk. Infatti, il proprietario di Tesla ha provveduto alla vendita di altre azioni del suo gruppo. A questo punto, il dato complessivo delle cessioni che sono state portate a termine dal mese di novembre in avanti ammonta addirittura a ben più di 16 miliardi di dollari. Tra l’altro, Musk ha fatto leva sul proprio diritto su ben più di 22,8 milioni di stock option, che si caratterizzano per andare in scadenza nel 2022.

L’ultima mossa di Elon Musk è stata quella, in base ai documenti di legge, di provvedere alla conversione in azioni della bellezza di 1,5 milioni di opzioni che andavano in scadenza ad agosto del prossimo anno. Non solo, dal momento che l’imprenditore di origini sudafricane ha anche provveduto alla vendita di oltre 934 mila azioni, in maniera tale da garantire adeguata copertura nei confronti delle ritenute fiscali.

Una serie di operazioni che hanno portato Musk a diventare l’uomo più ricco su questo pianeta, in base a quanto è stato svelato da parte del Bloomberg Bilionaires Index. Un programma che è stato ampiamente pubblicizzato anche sul web, tramite il suo profilo su Twitter. Infatti, Musk tempo addietro aveva domandato ai suoi seguaci se avesse dovuto effettivamente portare a termine la vendita del 10% delle sue azioni del marchio Tesla. La risposta era stata positiva e, di conseguenza, a partire dallo scorso 8 novembre, ecco che l’imprenditore sudafricano ha deciso di dare il via all’esercizio di stock option e alla vendita delle azioni.

L’ultima transazione emerge dopo che, nel corso degli ultimi giorni, Elon Musk aveva comunicato in via ufficiale come avesse completato la vendita di un gran numero di titoli: una mole tale per cui ha raggiunto e superato l’obiettivo pari al 10% che era stato stabilito, nei confronti però di 170,5 milioni che possedeva in quel determinato periodo. Il punto è che attualmente, la partecipazione di Elon Musk si spinge fino a 177 milioni di azioni e anche oltre. Per ora Tesla non ha voluto diffondere alcun tipo di comunicazione in riferimento all’opportunità che Musk continui a vendere ulteriori azioni nel corso delle prossime settimane, ma ci sono elevate probabilità che questa situazione possa effettivamente verificarsi, almeno in base a un’intesa di compensazione di tre anni fa che aveva ricevuto l’ok da parte degli azionisti del marchio californiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>