Generali e Allianz aumentano quota in Citylife

di Stefania Russo 1

Dopo la decisone di Fondiaria Sai di non esercitare il diritto di prelazione al fine di aumentare la propria quota di partecipazione in Citylife la relativa..

Dopo la decisone di Fondiaria Sai di non esercitare il diritto di prelazione al fine di aumentare la propria quota di partecipazione in Citylife la relativa quota che sarebbe dovuta spettare alla compagnia assicurativa guidata da Salvatore Ligresti è stata suddivisa tra Generali Assicurazioni, che si è portata a casa il 15%, e Allianz, che è riuscita ad accaparrarsi il restante 5%.

In questo modo, dunque, la quota complessiva di Generali Assicurazioni è salita al 42%, quella di Allianz al 32% mentre FonSai continua a detenere il 27%.


Fondiaria Sai, inoltre, ha stipulato un accordo con Generali che prevede una put sulla propria partecipazione entro 15 mesi, ad un prezzo non ancora stabilito, e una way out per ciascun socio con diritto di prelazione.

La maggior parte degli analisti ha espresso parere positivo in merito alla decisione di Fondiaria Sai di non esercitare il diritto di prelazione, tutti sono concordi nel ritenere che una decisione contraria avrebbe gravato non poco sulla società, non solo al momento dell’esercizio del diritto ma anche dopo, in merito all’adempimento degli oneri relativi allo sviluppo del progetto.

Non esercitando il diritto di prelazione, infatti, la compagnia assicurativa si è assicurata un posto nel progetto senza che questo comportasse un aumento del livello di impegno.

Al momento a Piazza Affari il titolo Fondiaria Sai registra un incremento del 3,9% a 8,39 euro.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>