NTV operativa dal 2011

di Redazione 1

I primi 4 treni superveloci compiranno il primo tragitto nell'autunno del 2011 per poi arrivare a 25 convogli in 21 mesi al ritmo di un ingresso al mese..

La fetta più interessante per il trasporto su rotaia è senza dubbio l’alta velocità e questo Luca Cordero di Montezemolo lo sa molto bene, così anche gli altri due soci fondatori della compagnia NTV (Nuovo Trasporto Viaggiatori) Della Valle e Punzo che detengono insieme il 33,3% dell’intera compagnia che partirà nel 2011 e che a regime nel 2014 (secondo le stime) dovrebbe ottenere il 20% dell’intero mercato dell’alta velocità su rotaia.

I primi 4 treni superveloci compiranno il primo tragitto nell’autunno del 2011 per poi arrivare a 25 convogli in 21 mesi al ritmo di un ingresso al mese. Il treno superveloce usato sarà l’Alstom AGV, un treno di fattura francese in grado di raggiungere i 360km/h, una vera e propria sceggia.


Nel nuovo gruppo NTV ci sono oltre ai soci appena elencati, dopo l’aumento di capitale, anche Intesa Sanpaolo attraverso IMI Investimento (20% con 60 milioni di euro versati), VFEP-Sncf (20%), Reset (1,5%), Mais di Isabella Seragnoli (5%), Nuova Fourb di Alberto Bombassei (5%) il restante 14% è detenuto da investitori vari.


La capitalizzazione dell’impresa vale 900 milioni di cui 650 appartiene alle banche. La partecipazioni dei soci fondatori è stata di 20 milioni di euro e oggi la loro quota vale già 110 milioni e non è ancora entrata al lavoro. In questo momento NTV ha un patrimonio netto di 264 milioni di euro. Nel business plan di NTV è presente anche la quotazione alla borsa italiana, ma di questo non si ancora niente anche se è ipotizzabile che NTV scelga Intesa Sanpaolo per l’operazione.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>