Nuova centrale ad idrogeno per Enel

di Alessandro Bombardieri Commenta

Enel ha terminato le operazioni di costruzioni della prima centrale al mondo ad idrogeno...

Enel, all’interno del suo piano di investimenti in energie rinnovabili, ha portato a termine un importante obiettivo, infatti la società ha terminato le operazioni di costruzioni della prima centrale al mondo ad idrogeno, situata a Fusina, in provincia di Venezia.

Il titolo in borsa del colosso italiano dell’energia in questo momento però lascia sul campo lo 0,57%, a quota 3,95 euro per azione
, comunque in linea con l’andamento generale delle borse in questo avvio di settimana abbastanza incerto.

La centrale costruita da Enel come detto è molto innovativa, nessun altro esemplare esiste al mondo, la potenza dell’impianto è di 12 Megawatt, che però beneficiano di 4 Megawatt extra generati utilizzando il calore prodotto dalla turbina ad idrogeno nell’impianto a carbone già esistente.


Il costo complessivo di quest’opera portata avanti da Enel è stato di 47 milioni di euro, che rientrano nei piani destinati alle cosiddette energie rinnovabili, per le quali Enel ha destinato qualcosa come 4 miliardi di euro.

Il dato più importante della nuova centrale è quello riguardante le emissioni di Co2 che dovrebbero diminuire di 17mila tonnellate.

Comunque un analista di una sim milanese afferma che questo progetto non influisce per niente sui conti di Enel, date le limitate dimensioni della centrale, e conferma giudizio outperform sull’azione con target price a 5 euro.

Gli analisti prevedono ancora una crescita costante di Enel, e prevedono anche che la società rilascerà nuovi bond per circa 10 miliardi da qui a fine 2010, con un tasso di rendimento del 4%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>