Previsioni prezzo petrolio 2011 alzate da Commerzbank

di Stefania Russo 1

Dopo la crisi scoppiata prima in Egitto e poi in Libia il prezzo del petrolio è schizzato in alto fino a raggiungere venerdì scorso il livello più..

Dopo la crisi scoppiata prima in Egitto e poi in Libia il prezzo del petrolio è schizzato in alto fino a raggiungere venerdì scorso il livello più alto da settembre 2008 a oggi, per poi segnare oggi a New York un nuovo massimo storico a 29 mesi a quota 106,60 dollari al barile.

L’andamento della quotazione dell’oro nero e delle vicende capaci di influenzarne l’andamento hanno spinto oggi Commerzbank a rivedere le sue stime sul prezzo del greggio per il secondo trimestre 2011.


La banca tedesca, in particolare, ritiene che nel corso del periodo compreso tra aprile e giugno 2011 il WTI raggiungerà un prezzo medio di 107 dollari al barile, mentre il prezzo del Brent toccherà quota 120 dollari al barile. Il WTI (West Texa Intermediate) e il Brent, ricordiamo, sono due tipologie di greggio usate come riferimento nei mercati mondiali, il primo è scambiato a New York mentre il secondo a Londra.

Secondo Commerzbank, dunque, nel corso dei prossimi mesi il prezzo del petrolio continuerà la sua salita. Secondo la banca tedesca, tuttavia, a determinarla non saranno solo le perdite di produzione causate dagli scontri in Libia ma anche i rischi di un potenziale contagio che probabilmente coinvolgerà presto le regioni confinanti, allargandosi a macchia d’olio.

[email protected]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>