Target price Enel Green Power tagliato da Societe Generale

di Alessandro Bombardieri Commenta

Societe Generale modifica le previsioni su EGP in base alla Robin Hood Tax...

Societe Generale ha ridotto il target price di Enel Green Power da 2,1 a 2 euro per azione, in seguito all’introduzione della Robin Hood Tax. Gli analisti prevedono che gli effetti saranno comunque limitati, per questo il rating è stato confermato buy.

L’aumento della Robin Hood Tax sulla produzione di energia elettrica italiana dal 6,5% al 10,5% farà incrementare la tassa che EGP deve pagare sui propri utili della produzione di energia, sopratutto idroelettrica e geotermica.


La tassa ad oggi è di 25 milioni di euro per il 2011, secondo quanto calcolato da Societe Generale aumenterà a 27 milioni nel 2013, comunque in linea con le stime di Enel Green Power. Gli analisti hanno tagliato le stime di utile per azione 2011 da 0,10 a 0,09 euro e per il 2012 da 0,11 a 0,10 euro.

ROBIN HOOD TAX

Le previsioni degli analisti sono di una cedola in leggera crescita a 0,028 euro per azione nel 2011 e a 0,031 euro nel 2012. La tassa inciderà in base alla quantità di capacità installata in Italia che quasi sicuramente cambierà da qui al 2013, oltre che dal prezzo dell’elettricità. La tassa è stimata in un impatto da circa 3-4 milioni di euro.

Il titolo Enel Green Power venerdì ha chiuso la seduta in rialzo del 4,20% a quota 1,76 euro per azione. Attualmente viene scambiato con uno sconto del 25% rispetto ai competitor, che non è giustificato secondo Societe Generale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>