Volkswagen punta alla Cina

di Gianni Puglisi 1

La Cina promette di dare grandi soddisfazioni al mercato automobilistico e Volkswagen, insieme ad altre numerose case automobilistiche..

La Cina promette di dare grandi soddisfazioni al mercato automobilistico e Volkswagen, insieme ad altre numerose case automobilistiche, sembra aver recepito il messaggio. La casa automobilistica tedesca, infatti, dopo aver venduto lo scorso anno in Cina oltre 8 milioni di automobili, ossia il quadruplo del 2004, si prepara a fare di questo paese il suo primo mercato mondiale.

A confermarlo è stato il presidente del gruppo Volkswagen, Martin Winterkorn, secondo cui nei prossimi anni si riuscirà a raddoppiare la capacità in Cina, arrivando a produrre entro il 2014 ben 3 milioni di veicoli all’anno.


In particolare saranno investiti prima del 2012 ben sei miliardi di euro e introdotti ben 20 nuovi modelli, mentre nel 2013 inizieranno ad essere costruite sul posto auto elettriche presso lo stabilimento di Foshan, decimo impianto cinese Volkswagen. Lo scorso anno la casa automobilistica tedesca ha immatricolato ben 1,39 milioni di vetture raggiungendo così la prima posizione nella classifica per vendite, seguita da i coreani di Hyundai-Kia che hanno venduto 810 mila vetture mentre il primo costruttore cinese, Chery, si è dovuto accontentare della settima posizione con 470 mila unità vendute.

Ma la Cina giova all’intero mercato mondiale dell’auto, la stessa General Motors nel primo semestre 2010 ha immatricolato in Cina più auto che in America, ossia 1,2 milioni di vetture, il 14,3% in più rispetto al 2009. Honda ha venduto nel 2009 in Cina 565 mila auto, Toyota 600 mila e, insieme a Guangzhou, produrrà un modello ibrido dal 2011.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>