Buoni Fruttiferi Postali Ordinari

di Stefania Russo 3

I Buoni Fruttiferi Ordinari sono la versione per così dire "tradizionale" dei Buoni Fruttiferi, una soluzione di risparmio e investimento..

I Buoni Fruttiferi Ordinari sono la versione per così dire “tradizionale” dei Buoni Fruttiferi Postali, una soluzione di risparmio e investimento che da anni viene offerta da Poste Italiane e scelta da numerose persone che desiderano mettere da parte una somma di denaro anche piuttosto bassa e lasciarla fruttare per anni e anni, nella consapevolezza però di poterne disporre in qualunque momento qualora ve ne sia la necessità.

I Buoni Fruttiferi Ordinari, infatti, non vincolano in nessun modo la somma investita, il cliente può richiedere in qualunque momento la restituzione della somma versata. Inoltre, se la richiesta viene avanzata dopo che sono trascorsi almeno 12 mesi, il cliente ha diritto anche alla restituzione degli interessi maturati fino a quel momento.


I Buoni Ordinari possono essere sottoscritti sia in forma cartacea, in tagli che partono da un minimo di 50 euro, sia in forma dematerializzata, in tagli che partono da un minimo di 250 euro.


La durata di questi buoni è di 20 anni, a partire dal 21° anno i Buoni fruttiferi diventano per così dire “infruttiferi”, ovvero non maturano più alcun interesse.

Per quanto riguarda il tasso di interesse questo viene calcolato su base bimestrale e varia in base all’anno trascorso dalla sottoscrizione del Buono Fruttifero, in particolare il tasso nominale annuo lordo è:

nel 1º anno 0,75%
nel 2º anno 0,90%
nel 3º anno 1,15%
nel 4º anno 1,35%
nel 5º anno 1,45%
nel 6º anno 1,70%
nel 7º anno 1,70%
nel 8º anno 1,80%
nel 9º anno 1,80%
nel 10º anno 2,05%
nel 11º anno 2,75%
nel 12º anno 2,75%
nel 13º anno 2,75%
nel 14º anno 2,75%
nel 15º anno 3,30%
nel 16º anno 3,35%
nel 17º anno 3,35%
nel 18º anno 4,15%
nel 19º anno 4,15%
nel 20º anno 4,15%

Commenti (3)

  1. volevo sapere fra5anni quandi interesi trovo

  2. Vorrei sapere se è vero quanto segue: un buono P.F. serie AF, emesso nel marzo 2001 e che prometteva dopo dieci il raddoppio del capitale investito, rappresenta, oggi invece, una burla perchè in quell’anno quelle promesse non si facevano più. Ma 5000000 di lire furono investiti. E oggi, effettivamente hanno valore e quale ?
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>