Prestiti, i tassi si riducono: un’occasione utile per risparmiare

di Daniele Pace Commenta

Una notizia davvero molto interessante per tutti coloro che hanno bisogno di un prestito, dal momento che si è registrato un calo dei tassi che caratterizzano i prestiti personali. Ha ripreso, di conseguenza, l’attività di competizione tra le banche e le varie società che sono specializzate nel finanziamento degli acquisti delle famiglie, in seguito alle chiusure che sono ovviamente provocate da parte della pandemia.

Una discesa, quella del prezzo dei prestiti, che si riferisce in modo particolare agli importi maggiori, in cui il risparmio, in confronto a una decina di mesi fa, può raggiungere, mediamente, i 300 euro per un prestiti da 10 mila euro, che si deve restituire nel giro di sei anni.

Il trend, come è stato affermato da parte degli esperti, si può però considerare generale. In base a quanto è stato rilevato per ultimo da parte dell’Economia del Corriere della Sera, con i dati che arrivano fino allo scorso 23 settembre, il tasso annuo effettivo globale, meglio conosciuto come Taeg, che riguarda i più importanti e conosciuti istituti di credito italiani, come ad esempio Unicredit, piuttosto che Intesa Sanpaolo oppure Bnl o Banco Bpm, si è ridotto di ben il 9,58%, perdendo qualche decimo percentuale in confronto a quanto era stato registrato nel mese di novembre dello scorso anno, in riferimento a un prestito dall’importo pari a 5 euro, che si deve restituire nel giro di due anni.

In poche parole, tutto questo, calcolatrice alla mano, vuol dire considerare una spesa pari a 621 euro al posto che 640 euro per un finanziamento senza polizza, e un risparmio da 820 a 787 euro tramite un’assicurazione. Per quanto riguarda un finanziamento da 10 mila euro che si deve rimborsare nel giro di sei anni, invece, il tasso medio è pari all’8,75%, circa un punto in meno in confronto al 9,4% di una decina di mesi or sono.

In poche parole, tutto questo significa semplicemente prendere in considerazione una spesa pari a 2772 euro al posto di 3 mila euro per un prestito che non ha alcuna polizza e di 3400 euro al posto di 3703 euro per un prestito con l’assicurazione, che nella maggior parte dei casi corrisponde a una somma che può variare tra 280 e 1000 euro. Il risparmio medio si aggira intorno all’8%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>