Baic presenta un’offerta per Opel, Magna resta favorita

di Redazione Commenta

Offerta non vincolante a General Motors da parte del gruppo cinese Baic...

Come vi abbiamo detto solo qualche giorno fa la corsa per acquisire Opel non è ancora giunta al termine, è proprio notizia delle ultime ore la presentazione di un’offerta non vincolante a General Motors da parte del gruppo cinese Baic (Beijing Automotive Industry Holding).

Indiscrezioni parlano anche dell’intenzione del gruppo cinese di presentare un’offerta vincolante nel giro di due settimane, entro la metà di luglio al massimo. La notizia non è stata commentata da nessuno all’interno di GM, che ha preferito un secco “no comment”.

Comunque è ancora stata definita come la favorita ad acquisire Opel la cordata austro canadese capitanata da Magna con al seguito la banca russa Sberbank e Gaz, che però non ha ancora presentato a GM un’offerta vincolante.

Però è uscita un’altra interessante voce riguardo Magna, che avrebbe trovato nel governo britannico un importante alleato, così come ha dichiarato il Ministro dell’Economia inglese Peter Mandelson, il quale ha affermato che la corona inglese sarebbe pronta ad offrire degli aiuti finanziari al gruppo Magna per portare a termine l’acquisizione di Opel.

Le dichiarazioni del ministro sono state rilasciate proprio al termine di un colloquio con i vertici di Vauxhall, la sezione staccata di Opel operante nel Regno Unito.

Mandelson ha anche dichiarato che gli aiuti sarebbero erogati sotto forma di prestiti e garanzie sui prestiti. Tra l’altro c’è da ricordare che Magna ha già il supporto anche del governo tedesco, che si è detto pronto a fornire 1,5 miliardi di euro al gruppo canadese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>