Parmalat interessa a Danone

di Alessandro Bombardieri Commenta

Quella di ieri è stata una giornata senza molto da segnalare nelle borse europee...

Quella di ieri è stata una giornata senza molto da segnalare nelle borse europee, non fosse altro che sono state poco mosse dal momento che Wall Street si apprestava a chiudere per la festa dell’Indipendenza americana.

A Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso la settimana in rialzo dello 0,07% mentre il Ftse All Share ha perso lo 0,05%. Sulle altre piazze europee il trend è stato lo stesso, con Parigi che ha guadagnato lo 0,09%, Londra +0,05% e Francoforte ha perso lo 0,21%.

Sulla piazza italiana invece c’è da notare la performance di Banco Popolare che nella sola giornata di venerdì ha guadagnato addirittura il 5,33% a quota 5,43 euro, grazie all’upgrade di Banca Leonardo. Nel settore bancario bene anche Ubi Banca a +0,33% a 8,99 euro e Popolare Milano, +1,54% a 4,13.

Parmalat tonica a +1,82% a quota 1,73 euro spinta anche dalle indiscrezioni che vorrebbero il gruppo francese Danone interessato all’acquisto della società italiana.

Tra gli altri titoli da segnalare il calo di Finmeccanica, -2,31% a 9,73 euro. Male anche Pirelli che ha perso il 3,6% a 0,24 euro che sconta le prese di beneficio. Anche Pirelli Re ha perso, ben il 13,24% a 0,61 euro nell’ultimo giorno valido per le offerte per l’aumento di capitale.

Luxottica in rialzo dello 0,46% grazie al giudizio di Hsbc che ne alza il rating a overweight con un target price che passa da 11 a 19 euro. Saipem, a causa del calo del petrolio, ha perso l’1,97%.

Infine da segnalare il titolo Piaggio che ha chiuso la giornata a -4,67% a 1,41 euro proprio nella giornata in cui sono stati presentati i piani futuri fino al 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>