Ferrero rinuncia a Cadbury

di Redazione 1

Secondo alcune indiscrezioni di stampa Ferrero avrebbe rinunciato a mettere le mani su Cadbury, dopo due giorni di colloqui con l'americana Hershey..

Secondo alcune indiscrezioni di stampa Ferrero avrebbe rinunciato a mettere le mani su Cadbury, dopo due giorni di colloqui con l’americana Hershey, con cui il colosso di Alba ha tentato di creare un’alleanza per contrastare l’offerta di Kraft e acquisire Cadbury, pare che Ferrero ha deciso di non lanciare alcuna offerta e di rinunciare ad acquisire il colosso britannico.

Se la notizia dovesse rivelarsi fondata significherebbe che a prevalere è stato il patron Michele Ferrero, da sempre restio a far crescere l’azienda mediante acquisizioni e partnership.


La notizia ha iniziato a circolare ieri in tarda serata, in particolare si ritiene che la decisone di ritirarsi è stata presa lunedì sera dopo un colloquio tra Michele Ferrero e i suoi due figli Giovanni e Pietro. Martedì poi la decisione è stata data a Unicredit e Mediobanca, le due banche che si erano dette disposte a sostenere Ferrero nell’acquisizione di Cadbury attraverso un prestito di 4,5 miliardi di euro. L’indiscrezione è subito giunta nel Regno Unito dove ieri in serata l’emittente Sky News ha parlato dei rumors che riguardavano la vicenda.


Alla decisione di Ferrero hanno contribuito una serie di fattori, primo tra tutti la divisione degli asset con Hershey, a riguardo pare che i due colossi dolciari abbiano discusso a lungo sui criteri da adottare, ovvero se suddividere gli asset in base a motivazioni geografiche o di prodotto.

Bisogna poi tenere in considerazione anche il lato economico, Ferrero e Hershey per poter tentare di acquisire Cadbury dovrebbero formulare un’offerta superiore a quella proposta da Kraft, ossia 16,6 miliardi di dollari, cioè 11 miliardi di euro. Questo significa, quindi, che le due aziende avrebbero dovuto indebitarsi pesantemente e che il prestito che Mediobanca e Unicredit avrebbero concesso a Ferrero non sarebbe stato sufficiente.

Alla luce di questi rumors, dunque, si fa sempre più largo l’ipotesi che ad averla vinta sarà Kraft Foods, anche se non è detta l’ultima parola.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>