Investimento su azioni Enel sconsigliato da Jp Morgan

di ND82 Commenta

La banca d’affari americana Jp Morgan ha messo sotto la lente il settore delle utility europeo, partendo dal colosso dell’energia elettrica italiano Enel. Secondo gli esperti dell’istituto di credito Usa, c’è più di un motivo per evitare l’investimento in azioni Enel

 La banca d’affari americana Jp Morgan ha messo sotto la lente il settore delle utility europeo, partendo dal colosso dell’energia elettrica italiano Enel. Secondo gli esperti dell’istituto di credito Usa, c’è più di un motivo per evitare l’investimento in azioni Enel. In particolare il gruppo guidato da Fulvio Conti dovrebbe risentire dei prossimi colpi normativi che saranno presto annunciati in Spagna. Jp Morgan ritiene che il Parlamento discuterà in autunno della riforma del mercato wholesale, allo scopo di eliminare il deficit tariffario. In Spagna Enel controlla Endesa.

Si partirà con 2,2 miliardi di euro di tagli dei ricavi alle imprese con business regolamentato/rinnovabili, che dovrebbero ridurre l’utile per azione di Gas Natural del 4-5%, di Iberdrola ed Enel del 5-7%, di Endesa dell’8-10%. Secondo Jp Morgan, però, potrebbero esserci ulteriori tagli nella seconda parte dell’anno. La banca Usa ha calcolato che “il deficit tariffario strutturale potrebbe ancora ammontare a circa 0,9 miliardi di euro, dopo tali tagli dei ricavi”.

ENEL GP CEDE ENEL.SI A ENEL ENERGIA

Secondo Jp Morgan una grossa fetta sarà pagata dai clienti (forse 0,7 miliardi di euro), mentre il resto dovrebbe ricadere sui profitti “di quelle utility che fanno servizi ausiliari e commercio all’ingrosso”. Enel deve poi fare i conti con altri fattori di debolezza, come il forte calo delle quotazioni delle valute dei paesi sudamericani e la flessione dei prezzi dell’elettricità in Italia e Spagna.

ENEL: RATING TAGLIATO DA CREDIT SUISSE A “UNDERWEIGHT”

Jp Morgan ha una stima di eps 2013 su Enel a 0,3 euro, inferiore alle previsioni del consenso (0,326 euro). Sono davvero molti i motivi per stare alla larga da Enel secondo la banca Usa, per cui è più conveniente mettere in atto uno switch verso le utility italiane regolamentate, ovvero Terna e Snam. In Spagna, invece, meglio Red Electrica che Gas Natural, Iberdrola ed Endesa. Intanto stamattina a Piazza Affari il titolo Enel mostra un rialzo provvisorio dello 0,22% a 2,752 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>