Titolo Fiat respinto dalla resistenza a 11 euro

di Alessandro Bombardieri Commenta

Il titolo torinese a Piazza Affari ha tentato ieri un allungo oltre la soglia sia grafica che psicologica...

Sembra proseguire il buon momento di Fiat in borsa, grazie anche al risultato ottenuto pochi giorni fa, il raggiungimento di una quota di mercato pari all’8,8% nel 2009 da parte del gruppo del Lingotto.

Il titolo torinese a Piazza Affari ha tentato ieri un allungo oltre la soglia sia grafica che psicologica posta a quota 11 euro, tentativo che però è andato male, con il respingimento da parte della barriera.

Sarà solamente il break-out di quota 11 euro a fornire un chiaro segnale rialzista per Fiat, con primo obiettivo in zona 11,23-11,25 euro per azione e secondo obiettivo a 11,45-11,5 euro.

Sarà comunque fondamentale anche guardarsi dai cali, in tal senso è importante la tenuta della quota 10,5-10,4 euro che potrà dare il via ad una nuova fase riaccumulativa.

Per il momento, come suggerito anche dagli analisti, è difficile ipotizzare un trend al ribasso da parte di Fiat, per il breve periodo. Ieri il titolo del Lingotto a Piazza Affari ha concluso le contrattazioni in rialzo dello 0,47% a quota 10,71 euro per azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>