Banche italiane festeggiano calo dello spread

di ND82 Commenta

Le banche italiane sono tornate protagoniste a Piazza Affari, grazie all’insediamento del nuovo governo di larghe intese targato Enrico Letta e al ridimensionamento dello spread Btp-Bund

 Le banche italiane sono tornate protagoniste a Piazza Affari, grazie all’insediamento del nuovo governo di larghe intese targato Enrico Letta e al ridimensionamento dello spread Btp-Bund. I titoli bancari quotati in borsa beneficiano del rally di Btp & co., visto che negli ultimi mesi hanno fatto incetta di titoli di stato per aumentare i loro profitti da trading contando sul paracadute offerto dalla Bce in caso di “worst-case” per l’Italia. Nell’ultima asta dei Btp a 10 anni, il rendimento è sceso al 3,94% ai minimi da ottobre 2010.

Mauro Vicini, direttore di Websim, fa notare che “con i rendimenti in calo i Btp acquistano valore nei portafogli di banche e assicurazioni, i grandi possessori di titoli di stato italiani”. Oggi l’istituto di credito che possiede più bond pubblici italiani è Intesa Sanpaolo, con oltre 59 miliardi di euro di titoli. Segue Unicredit con 39,26 miliardi di euro e Ubi Banca con quasi 19 mliardi.

Websim, però, ritiene che ciò che conta davvero è il valore del portafoglio di titoli di stato in rapporto con il patrimonio netto reale (ovvero il cosiddetto “tangible equity”). Da questo punto di vista sono le banche popolari quelle più esposte ai Btp e quindi anche quelle che beneficiano maggiormente del calo dello spread, in particolare Ubi Banca, Banco Popolare, Bpm e Creval. Unicredit è la banca con più titoli di stato in portfolio (93,77 miliardi), seguita da Intesa Sanpaolo (69,62 miliardi).

RISULTATI ASTA BTP 29 APRILE 2013

La banca di Piazza Cordusio è esposta per 19,7 miliardi sui Bund tedeschi e per 8,3 miliardi sui bond polacchi (in Polonia è leader nel credito). I titoli bancari italiani piacciono anche a BofA Merrill Lynch, che ha inserito Intesa Sanpaolo tra le azioni bancarie più interessanti in Europa con target a 1,7 euro. Anche Equita Sim scommette sui titoli finanziari di Piazza Affari: di recente il broker milanese ha aumentato l’esposizione su Unicredit, che consiglia di comprare con target a 5,5 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>