Banco Popolare, rischi debiti sovrani potrebbero pesare

di Alessandro Bombardieri Commenta

Rischi per debiti sovrani influenzeranno utili e capitale...

Royal Bank of Scotland ha avviato la copertura su Banco Popolare, con rating selle e target price a 1,5 euro per azione, un valore nettamente inferiore rispetto all’1,78 con cui ha chiuso ieri a Piazza Affari il titolo.

Rbs ha emesso un giudizio severo sulla banca italiana, comunicando che il peggio è passato però potrebbero pesare ancora i rischi legati ai debiti sovrani.

Storicamente la redditività di Banco Popolare è stata penalizzata dagli alti livelli di impairment, soprattutto nella Banca Popolare di Lodi, nella Banca Popolare di Novara e in Italease.

La redditività media mostrata dall’analisi di Rbs è del 5% nel periodo 2009-2010, sotto il costo del capitale, mentre gli impairment sono state lo 0,8% dei prestiti. Rbs assume che questo valore scenderà allo 0,5% nel 2013.

Come fanno notare gli analisti britannici, Banco Popolare ha superato bene i problemi legati all’asset quality, però ora è bloccata dalla crisi economica e dalla crisi dei debiti sovrani.

Rbs prevede utili di 178,7 milioni nel 2011 per Banco Popolare, contro i 317 milioni del 2010. Rbs prevede costi di finanziamento stabili nel 2012 e guadagni sul trading in miglioramento.

Dopo l’aumento di capitale da 2 miliardi di euro, secondo Rbs il Core Tier 1 di Banco Popolare raggiungerà il 9,5% rispetto al 6,5% dei primi tre mesi del 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>