Differenza tra BancoPosta e BancoPosta Click

di Stefania Russo 4

Il conto corrente Banco Posta offerto da Poste Italiane si è da sempre contraddistinto per il suo basso costo e per la sua semplicità. Tuttavia..

Il conto corrente BancoPosta offerto da Poste Italiane si è da sempre contraddistinto per il suo basso costo e per la sua semplicità. Tuttavia, da quando Poste Italiane ha deciso di adeguarsi ai tempi e di proporre, accanto al suo tradizionale conto BancoPosta, un’offerta perfettamente in linea con quelle proposte dagli istituiti bancari che operano solo o anche online, tra i clienti che desiderano aprire un conto corrente presso Poste Italiane regna grande confusione e un forte dubbio su quale tra i due conti scegliere.

La nuova offerta di Poste Italiane si chiama BancoPosta Click, un conto corrente attraverso il quale si è cercato di creare un prodotto che consentisse un maggiore risparmio a tutti quei clienti che sono propensi ad utilizzare il proprio conto corrente servendosi quasi esclusivamente di internet.


Le differenze principali tra i due conti correnti riguardano il canone annuo e gli interessi. Il canone annuo di tenuta conto ammonta a 30,99€ per BancoPosta ed è invece gratuito per BancoPosta Click. Per entrambi i conti correnti dovrà essere regolarmente pagato il bollo statale. Per quanto riguarda gli interessi annui, invece, per il BancoPosta ammontano a 0,50% mentre non sono affatto previsti per il BancoPosta Click.

Altre differenze riguardano i costi delle varie operazioni allo sportello che in caso di conto BancoPosta ammontano a 1,10€ di commissione in caso di pagamento bollettini, 0,50€ in caso di postagiro e postagiro permanente, e 2,50 per bonifico nazionale. Per il conto BancoPosta Click i costi restano invariati ma occorre aggiungere ulteriori 3 euro per ogni operazione come commissione di utilizzo sportello. Tuttavia, la maggior parte di queste operazioni, come ad esempio i bonifici, sono totalmente gratuite per i titolari di conto BancoPosta Click qualora queste vengano effettuate online.

Ovviamente non si può dire che uno dei due conti sia in assoluto migliore dell’altro poichè tutto dipende dalle esigenze del cliente. Se si utilizza molto internet BancoPosta Click convine sicuramente di più ma a patto però che il nostro deposito non abbia un ammontare piuttosto elevato poichè in tal caso potrebbe accadere che le spese annue di tenuta conto vengano totalmente assorbite dagli interessi maturati.

Commenti (4)

  1. ora mi sembra diano il 2% lordo fino a fine 2010…può quasi convenire

  2. penso che il banco posta click sia uno specchio per le allodole,innanzitutto mi sembra assurdo che recandomi ad uno sportello postale debba pagare 3 euro per una commissione effettuata all interno dello stesso circuito assurdo,gli operatori giustificano dicendo che le operazioni sono tutte fasttibili on line….un bel c…o che controllino bene tutti i bollettini magari prorpio quelli rilasciati da polizia municipale o multe scadute dove e obbligatorio recarsi in posta per pagarne il cedolino…..
    Penso che la concorrenza sia tanta e ing direct dia per adesso(gia attivato)un ottimo servizio pari a quello che ho utilizzato sin ora alle poste,ah poi dimenticavo personale poco formato e solito parastatismo quando si cercano informazioni finanziarie…….
    morale della favola bocciato il servizio che stanno proponendo scadente e non all altezza del mercato attuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>