Moody’s taglia il rating di 15 grandi banche mondiali

di Alessandro Bombardieri Commenta

Cala la scure di Moody's su 15 banche mondiali.

Moody’s ha tagliato il rating di 15 grandi banche mondiali, tra cui nove europee e molto importanti come per esempio Deutsche Bank, Barclays e Bnp Paribas, e cinque americane, da Morgan Stanley a Goldman Sachs.

Nello specifico il rating senior a lungo termine di Morgan Stanley è stato rivisto al ribasso da Aa3 ad A2 con outlook negativo. Il rating senior a lungo termine non garantito è stato tagliato invece da A2 a Baa1 con outlook negativo.


Secondo quanto comunicato ufficialmente da Moody’s il riposizionamento dei rating bancari è legato alla crisi del debito che ha come conseguenze l’ampliamento dello spread, l’aumento della fragilità del rifinanziamento degli istituti e l’aumento delle difficoltà delle condizioni operative.

Il rating è stato abbassato di tre livelli per Credit Suisse, fra le banche europee sono state colpite anche Societe Generale, Hsbc, Credite Agricole, Ubs e Royal Bank of Scotland. Fra gli istituti americani invece hanno subito un taglio del rating anche JP Morgan, BoFa e Citigroup.

BANCHE ITALIANE BOCCIATE DA MOODY’S

Citigroup ha criticato aspramente la decisione di Moody’s, definendola arbitraria e completamente ingiustificata, dicendo inoltre che non tiene conto del fatto della trasformazione del gruppo negli ultimi anni, della forza e della diversificazione delle attività e dei sostanziali miglioramenti nella gestione del rischio. Citigroup infine afferma che ormai gli investitori non fanno affidamento soltanto sui rating, tanto meno su quelli di una singola agenzia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>