Bilancio Brembo gennaio settembre 2011

di Alessandro Bombardieri Commenta

Buoni risultati per Brembo nei primi nove mesi.

Brembo ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un utile netto di 30,7 milioni di euro, in aumento dell’11% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Solamente nel terzo trimestre l’utile netto è stato pari a 5,9 milioni, in calo del 34,1% rispetto allo stesso periodo del 2010.

Sui conti dell’azienda bergamasca produttrice di impianti frenanti per veicoli hanno influito positivamente il buon andamento del segmento premium su scala globale e la fornitura ad alcune importanti case americane di auto sportive.


D’altra parte sull’utile del terzo trimestre hanno pesato in negativo gli investimenti fatti per aprire i tre nuovi stabilimenti in Polonia, Repubblica Ceca e Cina. Nei primi nove mesi del 2011 i ricavi del gruppo sono stati di 945 milioni di euro, in aumento del 18%. Nel solo terzo trimestre i ricavi sono stati pari a 312 milioni, in aumento del 16%.

FATTURATO BREMBO 2010

E’ arrivato a quota 58,2 milioni il margine operativo netto, in aumento del 23,1%, l’indebitamento è cresciuto a 326 milioni, a causa degli investimenti da 120 milioni del periodo.

Il mercato principale per Brembo rimane la Germania, con i suoi forti gruppi automobilistici come Bmw, Audi e Daimler, ma gli Usa hanno fatto registrare una buona crescita del 13%. Diverse case americane hanno infatti deciso di puntare su impianti frenanti Brembo per le loro sportive di punta: è il caso per esempio della Chevrolet Corvette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>