Fiat, ricavi un forte crescita grazie all’aumento delle vendite

di Carlo Valuta Commenta

Si è concluso in maniera  positiva il secondo trimestre per il gruppo Fiat Chrysler. I ricavi sono aumentati del 5% andando a 23,3 miliardi di euro e l’Ebit (un indice di redditività) è stato pari a circa un miliardo di euro. L’indebitamento netto industriale è diminuito a 9,7 miliardi di euro mentre la liquidità disponibile è aumentata a 21,8 miliardi di euro. Le consegne a livello mondiale sono aumentate del 2% a 1,2 milioni di veicoli. Sono stati confermati gli obiettivi per l’anno in corso.

Fiat Chrysler Automobiles registra una crescita nella vendita di veicoli

L’utile netto è stato pari a 197 milioni di euro in confronto a 435 milioni di euro nel secondo trimestre 2013. Il gruppo dice che «la riduzione è dovuta anche all’incremento di 137 milioni di euro delle imposte sul reddito poiché gli utili realizzati negli Stati Uniti sono soggetti a fiscalità differita».

I marchi di lusso del gruppo Fiat hanno fatto registrare nel secondo trimestre un aumento del 59% dei ricavi: si è registrata una crescita record per Maserati che ha quadruplicato i volumi, consegnando circa 10.000 autovetture nel trimestre. Il risultato operativo dei marchi di lusso è di 166 milioni di euro in confronto a 105 milioni di euro nel secondo trimestre del 2013, con Maserati in crescita da 9 a 61 milioni di euro e Ferrari in progresso da 96 milioni di euro a 105 milioni di euro.

Contento l’ad Sergio Marchionne: «Nel complesso l’Ebit realizzato nel trimestre è soddisfacente e ho fiducia che riusciremo a rispettare i target fissati per il 2014», ha detto aprendo la conference call con gli analisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>