Risultati 2009 e nuovo piano Telecom Italia

di Redazione Commenta

Sembra certo che TI punterà come prima cosa a stabilizzare l’Ebitda e i ricavi...

Ormai manca davvero poco alla pubblicazione dei risultati del 2009 e del nuovo piano industriale di Telecom Italia, che il prossimo 26 febbraio presenterà alla comunità finanziaria gli obiettivi per il periodo 2010-2012 approvati dal consiglio di amministrazione del 25.

Sembra certo che TI punterà come prima cosa a stabilizzare l’Ebitda e i ricavi, soprattutto in seguito ad un 2009 molto in flessione per il mercato della telefonia mobile.

Come confermato dagli analisti per il 2009 è probabile un calo dell’11% dei ricavi da servizio nel quarto trimestre. I ricavi consolidati dello scorso anno dovrebbero scendere da 29 a 27,2 miliardi e l’Ebitda a 11,26 miliardi, con un debito di 34 miliardi.

Tutto questo dovrebbe portare a ricavi in calo del 4,6% nell’ultimo trimestre a 7,1 miliardi con un Ebitda trimestrale a 2,603 miliardi (margine al 36,5%). Il dividendo dovrebbe essere confermato in linea con quello del 2008, a 0,05 euro.

Nel nuovo piano di TI ci si dovrà accontentare di un tasso di crescita dello 0,6% a livello di ricavi e a -0,3% per quanto riguarda l’Ebitda, con una riduzione del debito a 2,3 volte l’Ebitda nel 2012.

Anche gli esperti hanno confermato che l’attuale guidance vede un Ebitda flat anno su anno per il 2010 e solo una leggera crescita per il 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>