Saipem, trimestre archiviato con utili in crescita

di Redazione Commenta

Buon balzo del titolo in Borsa, dopo la pubblicazione dei conti.

Si chiude bene il primo trimestre dell’anno per Saipem. Così, il titolo riparte in Borsa dopo la pubblicazione dei conti, che rinvigoriscono l’utile e confermano le previsioni per l’esercizio 2015, di ricavi tra i 12 e i 13 miliardi e esito netto tra 200 e 300 milioni.

Saipem chiude la seduta in rialzo del 6,6% a 12,23 euro dopo che gli investitori hanno saputo che l’utile netto tra gennaio e marzo è cresciuto del 26,2% a 77 milioni, dopo ricavi pari a 3 miliardi (+4,5%). “Pur in uno scenario di mercato negativo dovuto alla riduzione del prezzo del greggio, Saipem ha proseguito nel recupero e l’operatività è in significativo miglioramento – ha detto l’amministratore delegato Umberto Vergine, agli ultimi giorni del suo mandato triennale -. Il ricco portafoglio ordini costruito soprattutto nel 2014, di 21 miliardi, conferma la fiducia accordata a Saipem dai clienti e garantisce oggi alla Società un forte posizionamento di mercato. Rimane da completare in parte il percorso di risanamento, ma sono fiducioso perché Saipem ha creato delle solide basi per completare il percorso di ripresa e recuperare i passati livelli di profittabilità”.

Vergine, dopo un triennio tempestoso in cui ha dovuto affrontare le pendenze dell’inchiesta per corruzione in Algeria, che aveva sbarazzato la metà del passato vertice, e rettificare per due volte gli utili aziendali, sarà sostituito giovedì da Stefano Cao, in passato già ad di Saipem e dal 2000 numero due della controllante Eni. Giovedì l’assemblea della controllata rinnoverà il cda, con l’ingresso di Cao e del presidente Paolo Colombo, esperto di governo societario, di finanza d’impresa e in passato consigliere di Saipem e di Eni, oltre che presidente dell’Enel. La strategia degli anni di Vergine si è basata sull’attività di perforazione, e il completamento o la revisione dei progetti a bassa marginalità che avevano causato ingenti perdite nel periodo precedente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>