Trimestrale Harley Davidson aprile – giugno 2011 positivo dopo 5 anni

di Verna Vito Commenta

Il segno più è tornato sui bilanci della Harley Davidson che, sebbene non sia ancora tornata ai livelli pre-crisi, sta ritornando a crescere.

Dal 2006, ovvero da ben 5 anni, Harley Davidson non svelava bilanci trimestrali sorprendenti come quelli presentati ieri e relativi al Q2 2011 (aprile – giugno 2011).

Per il colosso statunitense leader nel settore motociclistico, infatti, lo scorso trimestre ha rivelato un aumento degli utili del 122% (dai 71,2 milioni di dollari di un anno fa agli oltre 160 di questo quarto).


Notevolmente aumentati risultano anche i ricavi (17%) che dagli 1,14 miliardi di dollari dell’equivalente periodo del 2010 sono saliti a ben 1,34 miliardi.

Le azioni, nel pre-mercato, sono salite sino a conquistare il valore record di circa 81 centesimi al pezzo.

Il bilancio positivo, assicurano gli esperti, è frutto della consistente ripresa delle vendite che, quest’anno, hanno fatto già registrare un +7,5% sul mercato interno ed un ottimo +5,6%  sul mercato estero.

Dovesse mantenersi questo trend positivo, il numero di moto vendute all’estero, principale indicatore commerciale della ripresa economica dell’azienda di Milwaukee, dovrebbe salire entro l’anno a 230.000 esemplari, cifra che equivarrebbe ad un aumento delle vendite compreso tra l’8 ed il 12% rispetto al 2010.

Numeri certamente non da capogiro, per un’azienda che sino all’inizio del 2006 era solita vendere e produrre molti più esemplari delle proprie grintose moto, ma che fanno sicuramente ben sperare in una prossima ripresa del colosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>