Trimestrale Parmalat aprile giugno 2011

di Verna Vito Commenta

Il bilancio trimestrale di Parmalat è risultato decisamente inferiore alle aspettative, facendo segnalare un calo del titolo di quasi 5 punti percentuali.

Venerdì 29 luglio 2011, in chiusura dei mercati, il titolo Parmalat perdeva circa il 5% (4,58%) assestandosi a quota 1,8100 euro.

Il calo, che come si può evidenziare dai grafici è cominciato intorno alle 09.30 di venerdì, è stato progressivo ed inarrestabile, facendo perdere alle azioni ben 9 centesimi di euro in una solo giornata.

Il motivo della seduta nera a Piazza Affari è da ricercarsi, secondo gli analisti, nella pubblicazione dei bilanci relativi a questa prima frazione del 2011, in particolare al periodo compreso tra aprile e giugno.


Nonostante le notizie positive giunte da Collecchio in questi ultimi mesi (Lactalis OPA chiusa con successo) e il buon incremento dei ricavi di questi primi sei mesi (2,15 miliardi di euro contro i 2,03 miliardi del pari periodo dello scorso anno, in aumento, dunque, del 6%) la Borsa ha poco gradito gli altri risultati resi pubblici dall’azienda italiana leader del settore alimentare, decisamente al di sotto di ogni aspettativa.

Margine operativo lordo, utile netto e posizione finanziaria, infatti, hanno fatto registrare consistenti decrementi.

Utile netto

L’utile si è praticamente dimezzato, passando agli attuali 76,5 milioni di euro contro i 147,4 del periodo gennaio giugno 2010

Posizione finanziaria

Parmalat, nel campo della posizione finanziaria, ha fatto registrare un calo dai precedenti 1,44 miliardi di euro agli odierni 1,42 miliardi.

Margine operativo lordo

Anche in questo settore l’azienda di Collecchio ha segnato un punto a proprio sfavore, facendo segnalare un calo del 14,5% , passando da oltre 170 milioni di euro (174,5) ad “appena” 149,3.

Confermato, inoltre, il rating underperform di Intermonte.

ASSEMBLEA PARMALAT APPROVA BILANCIO E DIVIDENDO 2011

Nonostante questo Parmalat si è dimostrata migliore delle attese, riuscendo a staccare il 18 luglio, come promesso, le cedole dei dividendi del 2011, fissati a 0,0360 euro per azione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>