Bufera nell’economia giapponese

by Redazione Commenta

In carica da meno di un anno, il ministro dell'economia giapponese, Yashuo Fukuda..

In carica da meno di un anno, il ministro dell’economia giapponese, Yashuo Fukuda, ha deciso di dare le dimissioni dal suo incarico.

Le cause delle dimissioni sono da ricercare nella crisi che l’economia giapponese sta attraversando in questo periodo e nell’incapacità, delle massime cariche del paese, di eseguire delle riforme strutturali di cui il paese ha attualmente estremo bisogno.



Il PIL dell’economia giapponese, durante secondo quadrimestre dell’anno 2008, è in flessione dello 0,6% rispetto al quadrimestre precedente.

Nonostante i tagli ai redditi e alle nuove spese della nazione miranti ad incoraggiare la creazione di nuove imprese, con oltre 59 miliardi di euro destinati ad essere incentivi proprio alle imprese, probabilmente sono punti del piano di Governo che non verranno realizzati, almeno per il momento.

Intanto, per provare a contrastare questa flessione economica, si sta provando ad aprire costantemente nuovi cantieri. Solo nel mese di luglio ne sono stati aperti addirittura il 19% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno.

E’ un dato che fa ben sperare per la parte edile dell’intera economia giapponese, in forte depressione.

I passi da fare per arrivare alla risoluzione di questa crisi sono ancora tanti, ci si sta avviando verso una risoluzione definitiva, anche per il rilancio dello Yen giapponese nel mercato dei cambi.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>