Tassi di interessi tagliati per il Giappone

di Stefania Russo Commenta

La Banca Giapponese ha tagliato i tassi di interesse dallo 0,5% allo 0,3%..

La Banca Giapponese ha tagliato i tassi di interesse dallo 0,5% allo 0,3%.

Si tratta del primo taglio effettuato dalla Banca del Giappone negli ultimi sette anni ed è sicuramente scaturito dalla ondata globale di taglio dei tassi di interesse per contenere la crisi finanziaria.

Subito dopo la notizia il principale indice giapponese Nikkei ha iniziato a salire ma, tuttavia, la giornata, alla fine, si è conclusa con un ribasso del 5%.


Giovedì il Giappone, inoltre, ha annunciato un pacchetto economico di circa 50 miliardi di dollari al fine di incoraggiare la sua economia.

Nelle ultime settimane i rallentamenti dell’economia in Europa e negli Stati Uniti avevano creato gravi tensioni tra gli esportatori giapponesi. La Banca del Giappone, infatti, nello spiegare la sua scelta di tagliare i tassi di interesse, ha affermato che negli ultimi giorni la gravità della crisi finanziaria globale è ulteriormente aumentata. La Banca, inoltre ha aggiunto che il rallentamento dell’economia giapponese è dovuto soprattutto alla riduzione delle esportazione e all’aumento del prezzo di energia e materiali.


Questo nuovo pacchetto economico include, tra le altre cose, un programma di esenzione dalle tasse per i mutui al fine di incoraggiare il mercato immobiliare, fondi per la cura di bambini e anziani e sostegno per i giovani disoccupati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>