Federal Reserve taglia i tassi di interesse

di Stefania Russo Commenta

La Federal Reserve ha tagliato in tassi di interesse dall'1,5% all'1%, manovra tesa ad evitare un possibile recessione ..

La Federal Reserve ha tagliato in tassi di interesse dall’1,5% all’1%, manovra tesa ad evitare un possibile recessione degli Stati Uniti.
All’inizio del mese la banca americana aveva già provveduto a tagliare i tassi di interesse dal 2% all’1,5%.

La Federal Reserve, al contempo, ha incoraggiato l’economia asiatica tramite un fondo di 30 miliardi di dollari a favore di Singapore e della Corea del Sud.


June Park, un economista della Woori Investment & Securities ha detto che in questo modo, tramite la Federal Reserve, è stato assicurato alla Corea un fornitore di dollari e di liquidità.

Questo taglio dei tassi di interesse indica che l’inflazione non è più vista come la principale minaccia per l’economia americana. Alcuni esperti, al contrario, sostengono che la deflazione potrebbe rivelarsi un danno per l’economia poichè molte persone potrebbero ritardare i propria acquisti nella speranza che i prezzi saranno meno alti in futuro.

La Federal Reserve, quindi, spera che la sua azione possa migliorare la situazione e determinare un ritorno alla crescita economica.

Il “Federal Open Market Committee“, presieduto da Ben Bernanke, ha affermato che il rallentamento dell’attività economica è dovuto soprattutto ad un calo degli acquisti da parte dei consumatori.


Il rallentamente delle economie straniere, inoltre, ha ridotto le esportazioni degli Stati Uniti. Un ulteriore intensificazione della crisi mondiale, quindi, rischia di danneggiare ancora di più l’economia americana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>