Finmeccanica in calo per slittamento riunione Cda

di Gianni Puglisi Commenta

Il titolo Finmeccanica ha iniziato male la seduta, a Piazza Affari segna infatti nel corso della mattinata una flessione...

Il titolo Finmeccanica ha iniziato male la seduta, a Piazza Affari segna infatti nel corso della mattinata una flessione di oltre tre punti percentuali a 3,72 euro.

Il forte calo registrato dal titolo è stato ricondotto in larga parte all’annuncio del posticipo della riunione del Consiglio di amministrazione per l’approvazione del conti relativi all’esercizio 2011, che è stata spostata dal 14 al 27 marzo.

FINMECCANICA POSSIBILE USCITA DA CONFINDUSTRIA

Secondo alcune indiscrezioni, la decisione di posticipare la riunione sarebbe stata presa a fronte della volontà del gruppo di iniziare la seconda fase delle operazioni di cessione. A riguardo, in particolare, si parla oltre che di Ansaldo Breda, Ansaldo Sts e Ansaldo Energia, anche di Oto Melara/Wass. Secondo gli esperti, se lo slittamento della riunione fosse realmente da ricondurre a tali cessioni, la notizia sarebbe senza dubbio positiva.

FINMECCANICA CONQUISTA NUOVE COMMESSE CON SELEX SISTEMI INTEGRATI

Le indiscrezioni di stampa parlano anche di un cambio dei vertici nel corso della primavera, in particolare i due candidati successori dell’attuale amministratore delegato Giuseppe Orsi, destinato a Fincantieri, sarebbero Franco Bernabè e Vito Gamberale.

Per quanto riguarda le previsioni per l’esercizio 2011, gli analisti stimano perdite comprese tra 2 e 2,5 miliardi di euro. Nonostante questo, tuttavia, non sarebbe necessario un aumento di capitale per i prossimi anni. L’attenzione del mercato, tuttavia, è focalizzata soprattutto sulle indicazioni per 2012, oltre che sulle probabili cessioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>