Ftse Mib + allo 0,9% nonostante la Legge di Stabilità

di Carlo Valuta Commenta

I mercati nazionali continuano a subire l’influenza di quella che è la situazione americana e del mancato accordo tra il partito dei Repubblicani e del partito dei Democratici. Influenza americana e del possibile default tecnico nonostante la delicata situazione politica in italian, una situazione delicata per via di quella che è la Legge di Stabilità, un piano economico che influenzerà l’economia del paese.

Ftse Mib sale allo 0,9%. Fiat, invece, risulta essere debole per via dei dati negativi che sono arrivati dal numero delle immatricolazioni della auto. Monte dei Paschi di Siena riesce ad andare bene e questa non è l’unica volta se si pensa al Cds in corso e Mps bene a Piazza Affari. Telecom Italia convince la Goldman Sachs e i mercati, infatti il titolo della compagnia telefonica è rimasto cauto fin dalla mattinata di oggi.

Lo spread tra Btp e Bund tedeschi rimane e si stringe in area 230 puntibase con quello che è un rendimento che si aggira sul 4,23%.

L’influenza del mancato accordo tra i Repubblicani e i Democratici degli Stati Uniti d’America ha influenzato anche quelle che sono le Borse europee. Infatti quest’ultime hanno aperto in rosso durante la prima mattinata con un successivo miglioramento che è riuscito a limitare i danni. Londra limita le perdite con – 0,1%, Francoforte è rimasta in pari mentre Parigi cede lo 0,6%.

Una situazione, quella dello shutdown, che continua ad influenzare i mercati nazionali ed internazionali. Intanto si aspetta l’esito di un possibile accordo tra il partito dei Repubblicani e il partito dei Democratici, un accordo che deve arrivare prima del possibile default tecnico.

Photo Credits – Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>