Nuovo aumento di capitale Fondiaria Sai via libera da Ligresti

di Redazione Commenta

Secondo le indiscrezioni di stampa circolate nel corso delle ultime ore un nuovo aumento di capitale da parte di Fondiaria...

Secondo le indiscrezioni di stampa circolate nel corso delle ultime ore un nuovo aumento di capitale da parte di Fondiaria Sai dopo quello dello scorso giugno è tornato ad essere l’ipotesi più plausibile per risolvere i problemi finanziari della compagnia assicurativa.

Una nuova operazione di ricapitalizzazione da parte di Fondiaria Sai, ricordiamo, nel corso delle ultime settimane è stata più volte auspicata da Mediobanca, tra i principali creditori della compagnia assicurativa, che ha più volte ribadito come le altre alternative fossero inefficaci a risolvere i problemi finanziari della società.

AUMENTO DI CAPITALE FONSAI DA 600 MILIONI CHIESTO DA MEDIOBANCA

Tale ipotesi nelle scorse settimane è stata però considerata poco probabile alla luce della possibile difficoltà della famiglia Ligresti a sottoscrivere interamente la quota spettante. Si era infatti parlato del possibile ingresso di nuovi fondi, tra cui figura Clessidra, e del possibile lancio di un’obbligazione convertibile.

FONSAI SI AFFIDA A GOLDMAN SACHS PER IL RAFFORZAMENTO PATRIMONIALE

Stamane, tuttavia, come anticipato, è tornata a farsi largo l’ipotesi di un nuovo aumento di capitale sulla scia delle indiscrezioni di stampa secondo cui la famiglia Ligresti, attuale socio di maggioranza di Fondiaria Sai, avrebbe dato il suo via libera all’aumento di capitale, il cui valore dovrebbe aggirarsi intorno ai 750 milioni di euro.

Maggiori notizie in merito dovrebbero arrivare nella giornata di domani, quando si riunirà il Consiglio di amministrazione per decidere il da farsi.

Nel frattempo a Piazza Affari il titolo Fondiaria Sai cede l’1,52% a 0,715 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>