Piano Industriale Acea 2012-2016

di Lucia Guglielmi Commenta

Sono in particolare cinque le direttrici del Piano Industriale di Acea dal 2012 al 2016, a partire dal rafforzamento della propria leadership nella distribuzione elettrica e nel comparto idrico.

Migliorare la struttura finanziaria, rafforzare l’efficienza a livello operativo ed organizzativo, e focalizzare sempre di più la propria attività su quelle regolamentate attraverso una crescita organica. Sono questi i principali obiettivi di business di Acea, società quotata in Borsa a Piazza Affari, in accordo con il Piano Industriale 2012-2016 che è stato esaminato ed approvato dal Consiglio di Amministrazione.

Nel dettaglio, Acea nei cinque anni del Piano mira ad effettuare investimenti per complessivi 2,3 miliardi di euro a fronte di un Ebitda previsto in crescita mediamente anno su anno, fino al 2016, del 6,2% con risultati positivi e significativi già nel biennio 2012-2013.



ACCONTO DIVIDENDO 2011 ACEA DELIBERATO DAL CDA

Sono in particolare cinque le direttrici del Piano Industriale di Acea dal 2012 al 2016, a partire dal rafforzamento della propria leadership nella distribuzione elettrica e nel comparto idrico, e passando per nuove iniziative nel settore ambiente, sviluppo di nuove tecnologie, a partire dalle smart grid, ma anche il miglioramento della propria posizione debitoria e la creazione di valore per gli azionisti. Riguardo a quest’ultimo punto, in accordo con una nota ufficiale emessa da Acea S.p.A., la società intende realizzare un piano sostenibile di dividendi.

UNICREDIT TAGLIA UTILITIES ITALIANE

In merito alle cedole da distribuire agli azionisti, Acea ha fatto presente come sarà il Consiglio di Amministrazione della società, di volta in volta, a stabilire e deliberare sul livello di payout da proporre dall’Assemblea dei Soci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>