Saipem è “buy” per Société Générale con target a 25€

di Redazione Commenta

Stamattina Société Générale ha lanciato un “buy” sull’azione, migliorando così il proprio giudizio dalla precedente valutazione “hold”. La banca d’affari transalpina ritiene che il target price del titolo Saipem sia 25 euro

A sorpresa arrriva un giudizio positivo sulle azioni Saipem, finite nell’occhio del ciclone per il profit warning sugli obiettivi 2012-2013 (annunciato a mercati chiusi il 29 gennaio) e sul possibile insider trading effettuato poco prima della comunicazione dell’allarme sui profitti da parte del management. Stamattina Société Générale ha lanciato un “buy” sull’azione, migliorando così il proprio giudizio dalla precedente valutazione “hold” (tenere le azioni in portafoglio). La banca d’affari transalpina ritiene che il target price del titolo Saipem sia 25 euro.

A tranquillizzare il mercato ci ha pensato anche l’amministratore delegato Umberto Vergine, che ha sottolineato come la società petrolifera non sia affatto cambiata e che il mercato ha letto male la proiezione da qui al 2014. Secondo il top manager di Saipem, il 2014 sarà un anno ottimo in quanto è attesa una certa stabilità sul mercato del petrolio. Inoltre, le quotazioni del gas naturale dovrebbero restare su livelli elevati. Vergine ha dichiarato di attendersi nuovi contratti nei prossimi mesi.

SAIPEM: IN FUMO 3,4 MILIARDI IN UN GIORNO

A Piazza Affari il titolo Saipem è il migliore sul listino azionario milanese. Il titolo evidenzia un guadagno del 2,44% a 20,58 euro. Venerdì il titolo aveva perso quasi il 4%, mentre il 30 gennaio aveva accusato un tonfo superiore al 34% che aveva portato a una perdita di 4,5 miliardi di euro di capitalizzazione in un solo giorno. Il ceo group ha ricordato che Saipem sta negoziando contratti importanti, in particolare in Brasile e nel Golfo Persico.

SAIPEM: PROFIT WARNING 2013

Vergine ricorda che il taglio delle stime è legata al rallentamento dei contratti in arrivo e all’esecuzione di contratti con minore marginalità. Secondo gli analisti di Equita Sim, che hanno indicato un giudizio “hold” con target a 23 euro, “ci vorrà del tempo per ripristinare la fiducia del mercato e per costruire un solido track-record da parte del nuovo ceo”. Equita ricorda che ulteriori rischi arrivano dall’indagine in corso in Algeria, che potrebbe comportare una multa da 500 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>