Settore assicurativo italiano promosso da Fitch

di Redazione Commenta

Fitch ha comunicato di aver rivisto al rialzo il rating sul settore assicurativo non-vita italiano, portandolo da "negativo" a "stabile"..

Fitch ha comunicato di aver rivisto al rialzo il rating sul settore assicurativo non-vita italiano, portandolo da “negativo” a “stabile”. L’agenzia di rating ha spiegato di aver deciso di promuovere il settore assicurativo ramo danni italiano a seguito del rafforzamento della redditività dopo due anni caratterizzati da un andamento piuttosto debole.

Il trend positivo registrato negli ultimi mesi, ha spiegato l’agenzia attraverso una nota, è riconducibile soprattutto all’aumento dei premi e alla migliore selezione dei rischi.


Federico Faccio, senior director del team di Fitch sulle assicurazioni, ha spiegato che al momento esiste un livello di consenso più forte tra gli operatori di mercato in relazione alla necessità di innalzare le tariffe e di ristabilire la redditività, nonchè una maggiore consapevolezza della presenza di aspetti regolamentativi in grado di sostenere la ripresa del settore non-vita.

Al contrario, invece, secondo Faccio, nel settore vita i tassi di interesse più elevati vengono compensati da minori ricavi dovuti ad una contrazione del giro d’affari, di conseguenza la redditività operativa del settore appare ancora restia ad invertire la tendenza.

A Piazza Affari la quotazione Generali registra nel primo pomeriggio un rialzo dello 0,33% a 15,28 euro, mentre Unipol perde il 2,58% a 0,51 euro. In rosso anche Fondiaria Sai, che cede l’1,24% a 6,35 euro, e Milano Assicurazioni, in flessione dell’1,74% a 1,017 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>