Borse spinte dai dati di JP Morgan

di Alessandro Bombardieri Commenta

Prosegue a gonfie vele la risalita delle principali piazze europee in borsa...

Prosegue a gonfie vele la risalita delle principali piazze europee in borsa, infatti per il quarto giorno consecutivo Milano ha chiuso in positivo, con il Ftse Mib a +0,53% e l’All Share a +0,57%. Bene anche le altre piazze europee, con Parigi +0,58%, Francoforte +0,89% e Londra +0,35%.

La trimestrale di JP Morgan, ben sopra le più rosee aspettative, ha dato un forte traino a tutto il settore bancario, Unicredit +0,49%, Intesa San Paolo +1,06%, Montepaschi +1,21%. In controtendenza Banco Popolare che ha perso il 3,46% a causa della chiusura dell’Opa su Italease.


Da segnalare il tonfo di Nokia, il colosso finlandese della telefonia mobile ha perso il 12,67%, dopo i risultati molto negativi giunti dalla trimestrale, e anche a causa della revisione al ribasso delle stime di fine anno. Di conseguenza anche Stm ha perso l’1,9%, ricordiamo che Stm è l’azienda italo-francese produttrice di semiconduttori soprattutto per Nokia.

Fiat beneficia dell’aumento del target price da parte di Bank of America – Merrill Lynch da 9,5 a 10 euro, e segna in borsa +4,09%; da segnalare anche i rialzi di Autogrill a +2,64%, in seguito al rinnovo della concessione per oltre 50 punti vendita nell’aeroporto di Charlotte Douglas in North Carolina.

Tra gli altri titoli da notare Telecom a +1,01%, Ansaldo -2,23%, Cir +1,02% e Mediolanum a -0,26%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>