Settore del lusso immune alla crisi

di Redazione Commenta

L'imminente rallentamento della crescita economica, prospettato oltre che dalla maggior parte degli analisti anche da Morgan Stanley e Goldman...

L’imminente rallentamento della crescita economica, prospettato oltre che dalla maggior parte degli analisti anche da Morgan Stanley e Goldman Sachs che hanno attuato un taglio delle stime sul Pil mondiale, non dovrebbe avere gravi ripercussioni sul settore del lusso.

A sostenerlo sono gli analisti di Exane Bnp Paribas, che in un report diffuso oggi hanno spiegato che questa loro convinzione nasce dal forte sostegno fornito a questo settore dai paesi emergenti e che appare molto più significativo rispetto a quello esistente durante la crisi economica del 2008.


Se anche il settore del lusso dovesse risentire del rallentamento economico, ciò non avrebbe comunque delle conseguenze dannose, alla luce del fatto che le attuali stime del consenso già includono un rallentamento della crescita nel corso del 2012.

Le stesse stime di Exane Bnp Paribas, infatti, scontano un rallentamento delle vendite del settore del lusso fino al 7% durante il prossimo anno, in particolare le previsioni vedono una crescita organica a singola cifra delle vendite, ossia una visione molto simile alle aspettative del consenso e che vedono in media una crescita del 10% per il prossimo anno.

[COPERTURA SALVATORE FERRAGAMO AVVIATA DA DEUTSCHE BANK]

Tra le aziende attive nel settore del lusso e che dovrebbero riuscire a resistere alla crisi e a soddisfare le aspettative degli azionisti figura senza dubbio Salvatore Ferragamo. Le azioni della casa di moda dell’azienda fiorentina sono infatti consigliate da numerosi analisti, tra cui figurano Goldman Sachs e Beremberg, che hanno avviato la copertura sul titolo fissando rating “buy”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>