Il Tranksgiving Day per Wal-Mart e Target

di Redazione Commenta

Il Thanksgiving Day è una delle feste più importanti di tutto l’anno negli Stati Uniti. Gli americani ieri si sono riuniti in famiglia e hanno rispettato la tradizione come ogni anno. Una tradizione che si basa sullo stare insieme e sul mangiare il tacchino ripieno, ma che quest’anno si è arricchita di nuove caratteristiche.

A “ringraziare” sono anche Wal-Mart e Target che sono i due giganti della grande distribuzione americana. Ieri, nel giorno della festa, i negozi dei due grandi marchi erano aperti e le vendite sono state da record.

Le vendite sono state molte e Wal-Mart ha comunicato che le transazioni tra le 6 e le 22 di ieri sono state 10 milioni a cui si aggiungono 400 milioni di visualizzazioni sul sito internet della società. Le vendite hanno riguardato principalmente i prodotti tecnologici. In particolare, Wal-Mart ha affermato di avere venduto 2 milioni di televisori, 1,4 milioni di tablet e anche 2,8 milioni di asciugamani.

Per Target si sono registrati risultati simili con ordini che sono raddoppiati rispetto all’anno scorso. Anche in questo caso i prodotti tecnologici sono stati tra i più venduti.

Una festa tradizionale da passare in famiglia rischia quindi trasformarsi in una festa dello shopping. C’è chi, come i lavoratori, ha protestato per l’apertura dei negozi e con loro anche i più tradizionalisti legati al senso della festa.

In un mercato competitivo le entrate di ieri sono molto importanti per le due società. A Wall Street i titoli delle due società fanno registrare un rialzo. Il titolo di Wal-Mart sale dello 0,38% e quello di Target dello 0,61%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>