D’Amico International Shipping vende navi con plusvalenza

di Filadelfo Scamporrino Commenta

A darne notizia in data odierna, lunedì 20 maggio del 2013, è stata proprio la società quotata in Borsa a Piazza Affari nel sottolineare come la strategia legata alla vendita delle due navi sia quella di cedere quelle più vecchie.

Una plusvalenza complessiva che ammonta a 10,2 milioni di dollari americani. E’ quella che ha ottenuto la società D’Amico International Shipping dalla vendita di due navi nell’ottica di rinnovamento della propria flotta. A darne notizia in data odierna, lunedì 20 maggio del 2013, è stata proprio la società quotata in Borsa a Piazza Affari nel sottolineare come la strategia legata alla vendita delle due navi sia quella di cedere quelle più vecchie in modo tale da poter andare ad abbassare l’età media della propria flotta di navi cisterna.



TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

La vendita delle due navi, che sono state costruite in Corea del Sud nel 1999, è avvenuta attraverso la d’Amico Tankers Limited, società operativa controllata dalla d’Amico International Shipping. L’accordo di cessione delle due navi è avvenuto attraverso il versamento del 10% del corrispettivo a titolo di deposito, con la consegna che invece è prevista entro la fine del prossimo mese di giugno a fronte del contestuale versamento, da parte degli acquirenti, del rimanente 90% del corrispettivo.

AZIONI SU CUI INVESTIRE IN CASO DI RECESSIONE

L’Amministratore Delegato della societò d’Amico International Shipping, Marco Fiori, ha sottolineato in particolare come le due navi vendute, la M/N High Spirit e la M/N High Challenge, fossero le più vecchie della flotta in forza alla società quotata in Borsa a Piazza Affari. In questo modo si procederà speditamente al rinnovamento in linea con quanto viene già confermato dai recenti ordinativi di nuove navi cisterna da costruire con criteri e tecniche innovative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>