Il futuro di GM si decide nei prossimi giorni

by Redazione Commenta

Nella giornata di ieri il sindacato Uaw (United Auto Worker) ha inviato una e-mail ai lavoratori del gruppo General Motors che parla del futuro della casa stessa.

Nella giornata di ieri il sindacato Uaw (United Auto Worker) ha inviato una e-mail ai lavoratori del gruppo General Motors che parla del futuro della casa stessa.

Come ben sappiamo, General Motors deve prendere una decisione definitiva entro il 1 giugno, questo porterà sicuramente GM a trattare con il sindacato Uaw nelle prossime settimane per mettere a punto il piano per il futuro dell’azienda, come previsto dal presidente Obama.


GM ieri ha guadagnato l‘8.26% a Wall Street attestandosi a 1.18 dollari per azione. GM punta ad ottenere 3.3 miliardi di dollari di aiuti dai governi europei, oltre che ovviamente a trovare un partner per far partire la rinascita del marchio. Il Uaw nella famosa mail si dice contrario alla chiusura di 16 impianti in America con il conseguente licenziamento di 21000 lavoratori, a favore delle importazioni dagli stabilimenti di Messico, Corea del Sud e Cina, come previsto inizialmente da GM.


Il Uaw ha inoltre scritto nella mail: “Abbiamo bisogno che il presidente Barack Obama e la sua task force sostengano gli interessi dei lavoratori americani e dei pensionati in questa ristrutturazione. Se GM riceverà assistenza dal Governo per facilitare la riorganizzazione, oltre agli enormi sacrifici dei membri del Uaw, è necessario che preservi il maggior numero di posti di lavoro negli Usa invece che dislocare la produzione in Paesi stranieri.”

Intanto è sempre aperta la questione Opel, che vede oggi il ministro dell’economia tedesco Guttenberg volare in USA per parlare con GM del futuro del marchio. Ricordiamo che le case interessate all’acquisizione sono Fiat, Magna e il fondo RHJ e c’è tempo fino a mercoledì per presentare un’offerta definitiva.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>