Riduzione degli utili per Samsung nel terzo trimestre 2016

di Carlo Valuta Commenta

Il ritiro del Galaxy Note 7 dal mercato complica la posizione di Samsung nel prossimo trimestre. Effetti negativi su tutti i titoli tecnologici.

Il colosso coreano dell’elettronica Samsung non dormirà sonni molto tranquilli nel corso dei prossimi mesi. Una serie di eventi negativi sono andati ad intaccare la sua produzione e per questo motivo l’azienda ha dovuto ridurre le stime relative agli utili del terzo trimestre 2016. Samsung

Nel corso del terzo trimestre dell’anno infatti l’azienda è stata costretta a ridurre le sue previsioni operative del 33.3 per cento, con un risultato operativo atteso di 5200 miliardi di won pari solo a 4.17 miliardi di euro. Anche il fatturato scenderà del 4 per cento raggiungendo una cifra pari a 47.000 miliardi di won.

A questi annunci la reazione della borsa, che era stata in precedenza incantata dalla cifra dei 7800 miliardi indicati prima della rettifica, è stata subito immediata. Il titolo è così stato interessato da un calo dell’1.60 per cento, sulla piazza di Seoul, dopo una perdita precedente dell’8 per cento.

Il ritiro del Galaxy Note 7

Del resto Samsung è arrivava a questa conclusione e a tali non esaltanti previsioni in seguito alla decisione di ritirare dal mercato il Galaxy Note 7. Questa crisi ha fatto bruciare alla società circa 20 miliardi di capitalizzazione. Facciamo quindi qualche passo indietro per capire come si sia potuti arrivare a questa situazione.

Il colosso asiatico dell’elettronica ha iniziato a vendere il nuovo smartphone Samsung Galaxy Note 7 il 19 agosto scorso, in tempo per lanciare la sfida al nuovo iPhone 7, ma il nuovo prodotto ha dato subito problemi, problemi che non sono stati risolti neanche con la sostituzione di circa 2.5 milioni di terminali. Ad oggi il Samsung Galaxy Note 7 è stato cancellato dalla produzione dell’azienda  e la società perderà probabilmente le vendite di 20 milioni di telefoni.

Questo crollo di Samsung ha avuto riflessi in tutto il mondo, anche a Piazza Affari, dove i titoli tecnologici italiani ed europei hanno accusato di riflesso il colpo. Ad essere interessato da questo procedimento è stato in particolare il titolo Stmicroelectronics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>