Superbonus banchieri Usa 2010

di Redazione Commenta

I dipendenti di Goldman Sachs saranno premiati con 595 mila dollari ciascuno.

L’anno 2010 potrebbe iniziare con molte critiche nei confronti delle maggiori banche mondiali, in base a quanto e come sarà distribuito il classico bonus annuale ai banchieri.

Nel 2009 il tema è stato molto dibattuto, soprattutto negli Usa, ma quest’anno si rischia di sfociare in qualcosa di più serio, anche perchè la differenza di stipendio per famiglie monoreddito ed i giovani è ancora aumentata.

Molte banche, quasi tutte per la verità, stanno per emanare i soliti bonus ai propri dipendenti, nonostante i ripetuti inviti a diminuirli drasticamente.

Il New York Times scrive come cifre a 6, 7, 8 zeri potrebbero fare infuriare l’opinione pubblica e proprio in tal senso molte banche sembra stiano lavorando al fine di pagare questo bonus in maniere differenti, quali per esempio il pagamento in azioni.

A vigilare sulla situazione c’è il procuratore generale di New York, Andrew Cuomo. I primi dati provenienti dagli States dicono che i dipendenti di Goldman Sachs saranno premiati con 595 mila dollari ciascuno, JP Morgan darà 463 mila dollari ai propri dipendenti e secondo John Reed, uno dei fondatori di Citigroup, questi numeri non aiuteranno certamente Wall Street a riguadagnare fiducia.

Henry Greenberg, ex amministratore delegato di Aig, ha accusato Goldman Sachs di essere responsabile del crollo della società di assicurazioni, e proprio Goldman Sachs sarà l’osservata speciale, non fosse altro che nel 2007 l’amministratore delegato Lloyd Blankfein fu premiato con 68 milioni di dollari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>