Acconto dividendo 2011 Acea deliberato dal CdA

di Filadelfo Scamporrino Commenta

La cedola è stata determinata tendendo conto dell’andamento dei conti di Acea nei primi nove mesi del 2011.

In linea con quanto già reso noto nei giorni scorsi al mercato, nella giornata di ieri il Consiglio di Amministrazione di Acea S.p.A., società quotata in Borsa a Piazza Affari, ha deliberato a conclusione di una riunione il pagamento a favore degli azionisti dell’acconto sul dividendo a valere sul Bilancio d’esercizio 2011.

La cedola, determinata tendendo conto dell’andamento dei conti nei primi nove mesi del 2011, è pari a 0,28 euro per azione con stacco il 19 dicembre e messa in pagamento in data giovedì 22 dicembre del 2011. Nella stessa riunione, inoltre, il Consiglio di Amministrazione di Acea ha cooptato tra i consiglieri l’Ing. Giovanni Giani in sostituzione del dimissionario Ing. Aldo Chiarini.



PREVISIONI DIVIDENDI 2012

La decisione di pagare quest’anno un acconto sul dividendo è frutto, come sopra accennato, di dati che al 30 settembre del 2011 sono stati caratterizzati da un incremento della marginalità in tutte le aree di business in cui Acea S.p.A. opera. Inoltre, a questo s’è aggiunto un miglioramento dell’efficienza gestionale nonostante il contesto di mercato sia stato tutt’altro che facile.


ACEA NUOVO DG E PIANO STRATEGICO 2011-2013

Nel dettaglio, al 30 settembre del 2011 i ricavi consolidati di Acea S.p.A. si sono attestati a 2.483,3 milioni di euro a fronte di un Ebitda a 470,1 milioni di euro, un Ebit a 136,5 milioni di euro, ed un utile netto che si è attestato a 63,4 milioni di euro. L’Amministratore Delegato di Acea, Marco Staderini, in concomitanza con il rilascio dei dati al 30 settembre del 2011 ha confermato sia la politica dei dividendi, sia il piano di investimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>