Dividendo 2013 Enel esercizio 2012

di Filadelfo Scamporrino Commenta

Una cedola unitaria sull’esercizio del 2012 pari a 0,15 euro per azione. E’ questo l’ammontare del dividendo 2013 che il Consiglio di Amministrazione di Enel S.p.A. proporrà alla prossima Assemblea degli Azionisti dopo aver esaminato ed approvato il progetto di bilancio societario al 31 dicembre del 2012.

Il colosso elettrico ed energetico quotato in Borsa a Piazza Affari ha chiuso l’anno con un aumento dei ricavi del 6,8%, dai 79.514 milioni di euro al 31 dicembre del 2011 ai 84.889 milioni di euro alla data del 31 dicembre del 2012.



TITOLI AZIONARI CONSIGLIATI DA EXANE BNP PARIBAS

Scende invece l’Ebitda che passa da 17.605 milioni di euro a 16.738 milioni di euro con una contrazione anno su anno che è stata pari al 4,9%. Più marcata è stata inoltre la discesa dell’Ebit con un -31,4% anno su anno a 7.735 milioni di euro dai 11.278 milioni alla data del 31 dicembre del 2011.

PREVISIONI DIVIDENDI 2012

In merito alla forte discesa di questo indicatore Enel S.p.A. con un comunicato ufficiale ha fatto presente che il dato include gli adeguamenti di valore dell’avviamento che, per un controvalore di 2.584 milioni di euro, sono in prevalenza riferibili alle attività nella Penisola Iberica della società Endesa.

AZIONI SU CUI INVESTIRE IN CASO DI RECESSIONE

Di riflesso l’utile netto del Gruppo, includendo gli adeguamenti di valore sopra indicati, passa dai 4.113 milioni di euro al 31 dicembre del 2011 a 865 milioni di euro al 31 dicembre del 2012. Bene invece il dato sull’indebitamento finanziario netto che anno su anno si riduce del 3,8% passando da 44.629 milioni di euro a 42.948 milioni di euro al 31 dicembre del 2012.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>