Pil Italia primo trimestre 2011 in aumento solo dello 0,1%

di Redazione Commenta

Il Pil italiano cresce poco...

L’Istat ha confermato la stima preliminare rilasciata a maggio, annunciando che il Pil in Italia è cresciuto dello 0,1% nel primo trimestre del 2011, rispetto all’ultimo trimestre dell’anno scorso.

Rispetto ad un anno prima, il Pil dell’Italia è aumentato dell’1%. La crescita acquisita del 2011 fino ad ora è pari invece allo 0,5%.

L’Istat nel comunicato ufficiale fa notare che il primo trimestre del 2011 ha avuto due giornate lavorative in meno rispetto all’ultimo trimestre del 2010, e lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al primo trimestre dell’anno scorso.

Sono risultate in aumento tutte le componenti della domanda interna, nello specifico le importazioni sono cresciute dello 0,7% e le esportazioni dell’1,4%.

La domanda nazionale al netto delle scorte ha contributo alla crescita del Pil per lo 0,2%: 0,1% dai consumi della famiglie, 0,1% dalle spese della Pubblica Amministrazione e 0,0% dagli investimenti.

Il contributo della domanda estera netta è risultato positivo per lo 0,2% mentre ha influito negativamente per lo 0,3% la variazione delle scorte.

Dai dati dell’Istat risulta che nel primo trimestre del 2011 a trainare l’economia dell’Italia è stato il settore dell’agricoltura, che ha fatto segnare un aumento del 2,3% del valore aggiunto rispetto al trimestre precedente, mentre industria e servizi sono aumentati entrambi dello 0,1%.

Unicredit MIB, dopo la diffusione di questi dati, conferma la stima dell’1,1% per il Pil 2011 dell’Italia, però ora c’è qualche rischio al ribasso dopo il dato del primo trimestre. Nel complesso rimane uno scenario di crescita debole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>